Una nuova droga è sul mercato, si chiama… MAKKEKOMIKO!

Pubblicato: 5 settembre 2009 in Il nostro pubblico, dice la sua!, SPETTACOLI

Una nuova droga è sul mercato, si chiama…MAKKEKOMIKO!

Davvero stupefacente!

(di Alessandra Calandra)

Quel sabato sembrava un sabato come tanti altri, uscita con gli amici di sempre, una serata in allegria, si chiacchiera si beve… E si fa tardi, molto tardi… Anzi presto!. Alle 3 del mattino decidiamo di tornare a casa, ma subito dopo il primo incrocio vediamo una pattuglia della polizia che ci intima di fermarci… Io ero un po’ nervosa, ma non avevo nulla da temere, dopo i soliti controlli di routine è il momento dell’etilometro, ma dai risultati è emerso che avevo in corpo una sostanza… Si insomma una droga!

“ Ve lo giuro agenti… Io non faccio uso di sostanze chimiche! Credetemi.” Inizio a dire, ma non sembrano credermi. … Allora la polizia ci dice di seguirli in commissariato, poiché una sostanza del genere non l’avevano mai vista.

Sono già le 4, ma il Commissario inizia ad interrogarmi. “ Signorina confessi, chi le fornisce la roba? Da dove viene questa nuova droga? Quando ha iniziato a prenderla?”… “ Commissario mi deve credere io non centro… Io non… Si va bene! Confesso tutto… Commissario, lo ammetto ne abuso, anzi stra-abuso. Ormai sono dentro il tunnel da circa 3 anni. Non riesco più a uscirne… Non ricordo con precisione… Forse, ma si, da quando un giorno sono scesa dalle scale dell’Accento Teatro, a Testaccio, e dopo quella volta è stato subito sballo! Non riesco più a viverne senza.”

“Ok, ok signorina ora si calmi… Ma come si chiama questa nuova droga.”

“ Vede Commissario questa non è una sostanza chimica, ma… Una sostanza comica…Si chiama MAKKEKOMIKO!

Le racconto come è andata la prima volta.

Da poco mi ero iscritta a Myspace, conosce Myspace? No? La comunità virtuale su internet, il social network tra i più conosciuti al mondo, dove si possono “incontrare” le persone più disparate, ed io, tra i tanti utenti di questo mondo chi ti vado a scovare? Ora glielo dico, un attimo, che impazienza,…la mia attenzione viene catturata da una fotina di ragazzo con un naso rosso da clown, Stefano degli Appiccicaticci. E’ colpa sua! E’ lui che mi ha offerto di provarla per la prima volta, mi ha solleticato, incuriosito e introdotto al mondo Makkekkomiko.

Quando arrivai all’Accento Teatro, mi accorsi che stava accadendo qualcosa, non avevo ancora capito che stava avendo inizio il processo di assefuazione. Fui avvolta dalla simpatia dei padroni di casa. Il mio Caronte, il traghettatore che, di lì a poco, mi avrebbe fatto attraversare la sponda della Makkekomiko-dipendenza, è stato Daniele detto Dj Koska, l’uomo dai mille colori, ma non per la sua euforia o il carattere allegro, ma per le sue improbabili e coloratissime camicie, che indossa con tanta disinvoltura, senza pensare che potrebbe rischiare una denuncia per inquinamento ambientale… Ma dove le compra?

Nel Teatro, in attesa dell’inizio dello spettacolo, si aggirava uno strano personaggio, un puffo con un lungo pizzetto, ma non perché era blu, ma perché è alto suppergiù due mele o poco più! Insomma Mago Mancini, il grande alchimista che ha dato vita, nel suo laboratorio segreto, allo stupefacente Makkekomiko.Leo Sartogo

Lo spettacolo ha inizio, ormai è fatta, l’atmosfera è divertente, famigliare, si comincia a ridere alle battute sempre nuove e divertenti, e si vedono tanti personaggi sul palco come, Gasparetto, il meccanico di Zelig e Colorado Cafè di Sergio Viglianese, Olivia di Giuditta Cambieri , Steven O’Brian di Gianluca Irti, il tedesco napoletano di Fabian Grutt, il sommelier di Sergio Giuffrida, il satiro di Filippo Giardina, i gabbiani di Oscar Biglia, il Precario di Pietro Sparacino, il pelato di Leo Sartogo, no lui è proprio pelato, il Mago Merlino di Cristiano Mori, la Prinipessa Colpi di Sole di Shara Guandalini, il Mago Alvi, lui invece è proprio mago e tanti altri… Non sono allucinazioni ma la bravura dei tanti “spaccia-comici” che si alternano sul palcoscenico, e fanno si che la “sostanza comica” cominci a fare il suo effetto. E così caro Commissario divenni definitivamente dipendente, effetto immediato!

Ah commissario, dal 20 ottobre, l’aspetto tutti i martedì alle 21,00 all’Accento Teatro e non si dimentichi di portare la famiglia, la droga… Anzi lo spettacolo è adatto a tutti!

Avvertenza, per chi dovesse diventare dipendente del Makkekomiko come me, sappiate che non esistono comunità di recupero, nessun antidoto è stato creato, una volta assunto… E’ per sempre!

Alessandra Calandra

Annunci
commenti
  1. Weryobedy ha detto:

    Looks like you are a true pro. Did you study about the subject? hrhr

    • Alessandra ha detto:

      No no non sono una professionista, grazie del complimento mi fa molto piacere. E’ merito del Makkekomiko e soprattutto del suo papà Mago Mancini, se sono riuscita a scrivere questo pezzo.

      No no I’m not a pro, thanks for the compliment I’m very pleased. The credit goes to Makkekomiko and especially to his dad Mago Mancini, if I could write this piece.

      ps: sorry for my english

      ciaoooo

  2. leo sartogo ha detto:

    non credevo che sareppe successo ma siamo stati venduti tutti e da una delle più grosse comsumatrici del makkekokiko – io l’ho sempre detto occhio ragazzi quella prima o poi fà la spia e portera tanti agenti o tanta gente??? maaaaaaaaa……………..
    GRANDE ALESSANDRA TI VOGLIO BENE:::::::::::::::::::::::::::::::::

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...