Sunset Boulevard

Pubblicato: 29 marzo 2010 in "SUPPOSTE DI PRESENTE" di Claudio Fois

Numero ventisei                                                                                                                   Lunedì 29 Marzo 2010

L’autore si assume pienamente la responsabilità di quanto appresso riportato e solleva totalmente da qualunque onere il blog che lo ospita.

SUPPOSTE DI PRESENTE

Rubrica di pensieri e parole, riflessioni ed osservazioni sul mondo circostante

con lo scopo di far conoscere ai posteri com’era la nostra epoca e cosa si sono persi.

SUNSET BOULEVARD

Cari, posteri è successo questo.

E’ successo che 26 settimane fa è nata questa rubrica che rispondeva in modo efficace  e puntuale ad una domanda che prepotentemente e con insistenza nessuno ha fatto!

Mi si perdoni questa piccola autocelebrazione del complesemestre ma era per dire che questo piccolo spazio ha avuto un inizio, poi un divenire ed un giorno avrà una fine come tutto in questo universo compreso ciò che in apparenza sembra eterno.

Leggendo i giornali in questi giorni si ha la sensazione che tante grandi cose abbiano imboccato l’inevitabile “viale del tramonto” e ai romantici come me, che si commuovono facilmente, può capitare che sugli occhi spunti una lacrima.

Una lacrima per il tramonto dell’intoccabilità del Vaticano e del suo potere assoluto. Non hanno neanche più bisogno del diavolo: ricoprono loro tutti i ruoli!

Una lacrima per il tramonto di Silvio Berlusconi.

Pensate che contrappasso terribile se fosse ricordato solo come il paroliere di Apicella!

Una lacrima per il tramonto della TV generalista.

“Riprendiamo l’interruzione scusandoci per i programmi”!

Una lacrima per il tramonto del consumismo ottuso ed irresponsabile.

Chi ha preso coscienza e chi ha preso una tranvata: un’aggiustatina si inizia a vedere!

Una lacrima per il tramonto della Sinistra.

Ridotta a movimento immaginario frutto delle allucinazioni deliranti di Berlusconi!

Una lacrima per il tramonto della censura, in Italia come in Cina come in America.

Perché un modo di venire a sapere le cose si trova sempre.

Per ora, cari posteri, sono solo segnali (mi saprete poi dire se avevo percepito male oppure no) ma dato che le cose non “finiscono” bensì “vengono fatte finire”, per me da inguaribile ottimista questi sono anche indizi che gran parte della gente del nostro tempo non si fa passare sopra proprio tutto ed in qualche modo agisce e reagisce.

Una persona oppure una ristretta cricca non possono tenere il Potere all’infinito per cui è solo questione di tempo ma inevitabilmente certe situazioni termineranno, così come accadrà anche a questa piccola, modesta rubrica… nell’attesa però cerchiamo di non farci travolgere dalla corrente ma prendiamo un surf e cavalchiamo le onde!

Questo, cari posteri, per oggi è tutto. Con affetto il vostro antenato Claudio Fois

Link consigliato (Il grande Giorgio Gaber sul lato effimero delle ideologie.)

Annunci
commenti
  1. luxus ha detto:

    ebbene si, finalmente crepe evidenti in tutti quei colossi dai piedi d’argilla che hai elencato ( spero che per la sinistra, novella araba fenice, si tratti di una sana rinascita, a dire il vero…).
    come recita il detto, ha da passà ‘a nuttata!
    la tua rubrica è solo agli albori, buona settimana a te!

  2. luxus ha detto:

    “…( spero che per la sinistra, novella araba fenice, si tratti di una sana rinascita, a dire il vero…)…”

    come non detto…
    😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...