Promemoria

Pubblicato: 26 aprile 2010 in "SUPPOSTE DI PRESENTE" di Claudio Fois

Numero trentuno                                                                                                               Domenica 26 Aprile 2010

L’autore si assume pienamente la responsabilità di quanto appresso riportato e solleva totalmente da qualunque onere il blog che lo ospita.

SUPPOSTE DI PRESENTE

Rubrica di pensieri e parole, riflessioni ed osservazioni sul mondo circostante

con lo scopo di far conoscere ai posteri com’era la nostra epoca e cosa si sono persi.

PROMEMORIA

Cari, posteri è successo questo.

E’ successo che il 14 Aprile 2010, in Islanda, ha eruttato il vulcano Fimmvorduhals, sito sul ghiacciaio Eyjafjallajokul, gettando nel panico mezza Europa che per ben sette giorni si è trovata alle prese con due nomi così!

La cosa che ha colpito tutti, di questa calamità naturale, è stata che le ripercussioni non sono state solo dirette (come per un terremoto o uno tsunami) e tantomeno soltanto locali, poiché il blocco di migliaia di voli causato dalla nuvola di cenere che ha coperto i cieli, ha destabilizzato non poco la vita del mondo.

Ebbene, cari posteri, noi del nostro tempo dobbiamo ringraziare questo guaio per averci ricordato quanto siamo piccoli, vulnerabili e quanto spesso diamo tutto per scontato. (Vero è che passata l’emergenza, tra poco ci scorderemo sia del vulcano sia del ghiacciaio e rivedremo i loro nomi al massimo in un catalogo Ikea associati ad un letto e una scarpiera!).

Anche i lavori condominiali che ci fanno mancare l’acqua per 24 ore, sono promemoria per ricordarci che far apparire l’acqua in casa girando un rubinetto è un vero miracolo. E parlando di guai e disagi, è doveroso allora ringraziare anche gli esponenti della Lega Nord (molti dei quali, ad onor del vero, raggiungono persino il 98% di somiglianza con gli umani!) perché contestano il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia che verrà celebrato nel 2011. E grazie anche ad altri politici (il cui spessore culturale è pari appunto ad un post-it ma in compenso la loro idiozia è grande quanto i privilegi di cui godono) perché ritengono che il 25 Aprile, ricorrenza della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo nel 1945 sia una festa “comunista”. Ebbene, queste persone, con i loro tentativi di inquinare, manipolare ed alterare la Storia ci spingono ad approfondirla e a difenderla strenuamente per cui ecco che, al pari della nuvola di cenere, almeno da UN punto di vista non sono dannosi!

Insomma, cari posteri, ogni tanto abbiamo bisogno di qualche promemoria per le cose che contano, poiché sul versante mnemonico noi del nostro tempo non siamo modelli avanzatissimi ed i tentativi di espanderci con una chiavetta USB, sfruttando uno dei pertugi di cui il corpo dispone, hanno condotto sempre a risultati piuttosto deludenti!

Quindi ben vengano i promemoria, purché poi si sappia cosa ci dovevano ricordare! L’unica mia paura è che tra poco ci sono i Mondiali e se l’Italia li vincerà, la nostra memoria verrà riempita in un sol colpo e non avendo spazio per altro, sarà come se i problemi del nostro Paese non fossero mai esistiti!

Questo, cari posteri, per oggi è tutto. Con affetto il vostro antenato Claudio Fois

Link consigliati: Walter Chiari alla maniera di Marlon Brando

Annunci
commenti
  1. luxus ha detto:

    temo tu sia buon profeta stavolta!
    il buon vecchio Panem et circenses, sempre in auge.
    del resto corsi e ricorsi storici dimostrano che l’uomo non ha mai la memoria troppo lunga.

    😦

  2. Claudio Fois ha detto:

    Purtroppo questo è un caso in cui le dimensioni contano!..
    La memoria corta non è mai una buona cosa ed io non ho voluto essere pessimista ma una volta morti tutti i testimoni diretti degli eventi sarà sempre più difficile difendere la verità da gentaglia come Ahmadinejad, che nega l’olocausto, o pirla come Renzo Bossi che si vanta di non essere mai andato oltre Roma, e aggiungo io, neanche oltre le tabelline! Ciao!
    Claudio

  3. Beh se l’Italia vincesse, non sarebbe poi così male… Attiverebbe un po’ di quel buon senso patriottico e di unità nazionale che attualmente registra un periodo di crisi…
    Comunque, c’è il fratello del vulcano, da te citato e di cui non ricordo il nome, che ha intenzione di eruttare, o almeno così dicono. Pertanto e presumibilmente, il pro-memoria sarà attivo ancora per un po’! 🙂

  4. Claudio Fois ha detto:

    Mmm!.. Grazie intanto principessaraffreddata per l’intervento…
    Temo che il senso patriottico legato al calcio sia sempre un oppiaceo e quello per cui nel mondo siamo famosi (a parte pizza, spoaghetti e mafia). Un po’ pochino direi… Quanto al fratello del vulcano dovrebbe essere il Katla, mooooolto più memorizzabile, quindi vincente nella selezione naturale dei promemoria! Ciao! Claudio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...