POO PO-PO-RO PO-POO-PO!

Pubblicato: 14 giugno 2010 in "SUPPOSTE DI PRESENTE" di Claudio Fois

Numero trentotto                                                                                                               Lunedì 14 Giugno 2010

L’autore si assume pienamente la responsabilità di quanto appresso riportato e solleva totalmente da qualunque onere il blog che lo ospita.

SUPPOSTE DI PRESENTE

Rubrica di pensieri e parole, riflessioni ed osservazioni sul mondo circostante

con lo scopo di far conoscere ai posteri com’era la nostra epoca e cosa si sono persi.

POO PO-PO-RO PO-POO-PO!

Cari, posteri è successo questo.

E’ successo che dopo aver perso negli ultimi anni la faccia, la credibilità, i soldi, i cervelli, la cultura e la libertà, c’è il rischio per noi italiani di perdere pure i Mondiali 2010 perché a detta dei 30 milioni di commissari tecnici ultracompetenti non ufficiali del Paese, l’allenatore ufficiale (Mr. Lippi) ha sbagliato totalmente la formazione!

Ebbene, cari posteri, pare incredibile ma in Italia c’è una quantità cospicua di persone, tra le quali il sottoscritto, che ha un completo disinteresse per il calcio e quando vede scendere in campo gli azzurri non è pervaso da orgoglio patriottico, il che, purtroppo, ha il gravissimo difetto di creare un punto di contatto con Renzo Bossi il cui quoziente d’intelligenza è più o meno pari a quello di un frullato di banana!

Quindi, cari posteri, per queste persone che l’Italia vinca o perda ha un po’ lo stesso effetto della notizia che la Canalis ha cambiato pettinatura ma in questa occasione sarei tentato di sperare che l’Italia perda.

Sinceramente mi dispiacerebbe, in caso di vittoria, vedere tanti connazionali cadere nell’equivoco di sentirsi parte di un grande popolo e di una grande nazione mentre non siamo né l’uno né l’altro, salvo avere grandi persone in una nazione attualmente quotata due euro e cinquanta su E-Bay! E non sopporterei di sentire Berlusconi prendersi tutto il merito e ancora peggio vedere ventisei leggi anticostituzionali penetrare l’ano degli italiani approfittando che non sentono nulla perché sotto sedativo calcistico.

D’altro canto, sarei anche tentato di sperare che l’Italia vinca perché in caso di sconfitta sarebbe durissima poi vedere le case degli italiani listate a lutto fino ai prossimi mondiali del 2014 (e soprattutto sentir parlare fino ad allora di quanto Lippi avesse torto) ma ancora peggio sarebbe sentire Berlusconi incolpare dell’accaduto Saviano, i giudici e la stampa di sinistra e per questo varare comunque le ventisei leggi di cui sopra che penetreranno, ecc, ecc!..

Insomma, cari posteri, purtroppo in Italia qualunque cosa succeda è una jattura per cui la mia speranza la indirizzo da un’altra parte quindi spero che questi mondiali trovino gli italiani un po’ più saggi nel senso che, vista la crisi vera, non si mettano in mano agli usurai per acquistare un televisore 3D per vedere meglio le partite. E spero che non abbassino la guardia su quanto sta accadendo in Italia riguardo la corruzione nella politica ed alzino la testa per accorgersi della vergogna di avere al governo un partito come la Lega. Ed infine mi piace sperare che, dato che i Mondiali si svolgono in Sudafrica, quando non gioca l’Italia magari ci scappi un’occhiata su Wikipedia per vedere quel Paese dov’è, cos’è e chi è Nelson Mandela. Per il resto, vada come vada e sempre evviva il curling!

Questo, cari posteri, per oggi è tutto. Con affetto il vostro antenato Claudio Fois.

Link consigliato: Charlie Chaplin ne “Il grande dittatore”, scena del lavoro a tempo di musica.

Annunci
commenti
  1. Azzurriamo ha detto:

    […] Vai alla Fonte […]

  2. Francesca ha detto:

    caro Claudio,
    questa pillola è assolutamente ciò che pensavo ieri sera. che perda o vinca la colpa sarà sempre di qualcuno. io, quindi, spero che perda.

  3. Claudia ha detto:

    Come hai ragione!!!!!!!!!!!!!

  4. Stefano ha detto:

    Una nazione che per sentirsi tale ha bisogno dei mondiali di calcio. Fa davvero ridere! Basterebbe questa, come pillola.
    La questione avrebbe tutto un altro sapore se invece di “Italia” dessimo alla squadra il nome dello sponsor, come si usa nel basket. Che so, la “Mediaset”, per dirne una. Poi vediamo chi è che tifa chi.

  5. Claudio Fois ha detto:

    Grazie sempre dei commenti. Allo stato attuale l’Italia ha pareggiato, quindi per ora ci siamo salvati (anche se il calcio parlato è irriducibile) dalla crocifissione o la beatificazione di Lippi (si sa: i tifosi sono doubleface).
    Non so perchè ma ho la sensazione che stavolta ci sono talmente tante cose in ballo (crisi, legge bavaglio, cricca) ma soprattutto questa Rete ed il nuovo modo di intendere la TV (con Sky e perfino con il digitale, per cui uno si fa il palinsesto che vuole), che la gente è meno appecoronata e un po’ più accorta. Dài, ottimismo… che l’evoluzione è lenta e quando ci si sta in mezzo non si percepisce ma c’è! Ciao!
    Claudio

  6. elenuccia ha detto:

    Ti posso solo dire che concordo pienamente…lo so, sono una donna, quindi dire che non mi importa nulla del calcio è più facile che per un uomo 😉
    Con poche parole hai descritto alla perfezione il nostro paese…purtroppo….

  7. federica ha detto:

    Ciao!!!sono d’accordo con te….e grazie 1000 delle tue visite!!ciao!

  8. Oxana ha detto:

    Si si, anch’io sono d’accordo con te!;))

  9. Claudio ha detto:

    Grazie! E’ bello vedere che c’è un coro di voci fuori dl coro. Il piacere non è tanto nel gusto di sentirsi “migliori” (non lo siamo e poi chissene…) oppure snob (è il commento più carino che fanno quando si fa “coming out” rivelando che il calcio semplicemente non ci interessa… Normalmente si viene guardati con compassione) quanto per il fatto che non si dà niente per scontato o dogmatico, un po’ come Fiorello che ormai per assunto tutto quello che fa è il massimo.
    Hanno linkato questo post su un blog sui mondiali. Bello… son curioso di vedere… Ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...