Fischi o niente del tutto.

Pubblicato: 12 settembre 2010 in "SUPPOSTE DI PRESENTE" di Claudio Fois

Numero cinquanta                                                                                                              Lunedì 6 Settembre 2010

L’autore si assume pienamente la responsabilità di quanto appresso riportato e solleva totalmente da qualunque onere il blog che lo ospita.

SUPPOSTE DI PRESENTE

Rubrica di pensieri e parole, riflessioni ed osservazioni sul mondo circostante

con lo scopo di far conoscere ai posteri com’era la nostra epoca e cosa si sono persi.

FISCHI O NIENTE DEL TUTTO

Cari, posteri è successo questo.

E’ successo che all’insaputa di noi poveri, ignari, comuni cittadini si sta segretamente svolgendo tra i leader del mondo una gara di cazzate a chi le spara più grosse con punteggi vari a seconda della quantità e della dimensione!

Deve essere per forza così altrimenti non si spiega come in questi giorni, a brevissima distanza l’uno dall’altro, due capi di Stato (di due regimi assolutisti, antidemocratici e confessionali) abbiano potuto profferire due asserzioni di una tale enormità che  neanche sulle targhe nei tribunali dove c’è scritto “La legge è uguale per tutti”!

Il primo a mollare il carico è stato il dittatore Gheddafi il quale ha detto: “Nell’Islam le donne sono più rispettate che in occidente” e tutto sommato questa cazzata, in sé, come iperbole può contenere qualcosa di sensato. Ed è proprio su questa debolezza che ad un certo punto il Papa, Benedetto 16mo, ha calato l’asso di briscola sparandone una che rimarrà nella storia e cioè: “Giovani, il posto fisso non è tutto: dovete cercare Dio”. Davvero inarrivabile… tanto che come stronzata neanche l’accostamento dei concetti: “Simona Ventura” e “donna di classe” può competere!

Senza entrare nel merito delle due affermazioni, cari posteri, il punto è che temo che solo oggi, nel nostro tempo (e forse ahimè solo nel nostro Paese) questi arroganti individui possono permettersi di dire certe cose e restare impuniti.

Ovviamente i giornali, le TV, gli umoristi, i politici e quant’altri, me compreso in questo momento hanno dato peso e sottolineato le loro parole (seppur per stigmatizzarle o criticarle), ma a questo punto, mi chiedo, quanto sarebbe bello invece se adottassimo un regime un po’ più netto e deciso, rispondendo cioè ad una cazzata o con una bordata di fischi oppure con l’indifferenza più assoluta?

In questi casi è lì che bisogna punire i potenti, colpendoli laddove fa più male, sull’ego ovvero esattamente all’incrocio tra l’amor proprio e il pisello!

E fortunatamente, cari posteri, è quello che è successo recentemente in tre occasioni e precisamente a Schifani durante il suo intervento ad un raduno del PD; all’ex primo ministro guerrafondaio Blair durante una presentazione della sua autobiografia (con lanci di uova, scarpe bottiglie di plastica) e a Dell’Utri, condannato per associazione esterna con la mafia ma libero di girare adagiato sulla sua arroganza.

Quindi, cari posteri, c’è di che ben sperare perché se è vero che abbiamo tutti gli stessi diritti, è vero anche che abbiamo pure altrettanti doveri, per cui a queste parodie di condottieri andrebbero destinati o fischi o indifferenza totale, per costringerli a dire non più cazzate ma cose interessanti, vere, concrete, per conquistarci ed affascinarci. Poi se le cose che han detto sono buone essi devono anche passare all’azione, da un lato per impressionarci e dall’altro per mettersi in gioco e mantenere il posto.

Ci riusciremo? Chissà… Nel frattempo restiamo in attesa fino alla prossima cazzata che sarà inevitabilmente più grossa delle altre perché la gara pare che funzioni così…

Questo, cari posteri, per oggi è tutto. Con affetto il vostro antenato Claudio Fois

Link consigliato: Totò ne “I due colonnelli”. Scena col maggiore tedesco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...