Ma la mente, mente?

Pubblicato: 12 ottobre 2010 in "MA LA MENTE MENTE?" della Dottoressa Emanuela Fasano

Numero 0                                                                                                              Martedì 12 Ottobre 2010

Ma la mente, mente?

Rubrica di psicologia

Premessa del gestore del blog (Mago Mancini)

Ad un anno dall’apertura del nostro blog, i bilanci sono veramente soddisfacenti. Non vogliamo rifilarvi una lista di numeri, ma le vostre visite, i vostri commenti ed i vostri incoraggiamenti ci hanno fatto capire che dobbiamo andare avanti e scoprire nuovi orizzonti. Le rubriche che abbiamo proposto, “ Supposte di presente” di Claudio Fois, “ Makke kusine” dello Chef Paolo e gli articoli selezionati avevano sempre un obiettivo chiaro, determinato anche dall’argomento, ma la novità di questa nuova rubrica, “ Ma la mente, mente?” non è la mancanza di chiarezza dell’obiettivo, al contrario, la novità è a chi si rivolge l’obiettivo, la nostra mente! Ora sia chiaro, non mi permetterò di giudicare le vostre menti, ad ognuno la sua, ma credetemi la mia, forse perché negli anni ha dovuto sviluppare un gran senso del segreto, visto che mi occupo di magia e mistero, riesce a non farmi mai capire cosa vuole. E in questo momento storico, economico, culturale, di progresso, di cambiamento, forse più semplicemente di evoluzione, ho avuto l’esigenza ed il bisogno di fare chiarezza, ed allora ho chiesto alla dottoressa Emanuela Fasano.

La rubrica, puntuale uscirà ogni mercoledì e siamo certi che soddisferà le vostre domande e vi stimolerà a farne di nuove, per cui non esitate a scrivere commenti e fare domande direttamete alla dottoressa Emanuela Fasano, sarà ben lieta di rispondervi.

Premessa della dottoressa Emanuela Fasano

L’obiettivo di questa rubrica è quello di fornire piccoli ma importanti spunti per riflettere sulle possibilità negate e molto spesso sconosciute, di ritrovare l’energia insita nella spontaneità e nella naturalezza di ogni essere umano, quindi stimolare riflessioni e curiosità sul rapporto che l’individuo ha con la propria mente, il proprio corpo e con la realtà circostante.  Quanto, per difenderci, sacrifichiamo le nostre sensazioni irrigidendo corpo e testa per non sentirle? In che misura facciamo questo per dare più spazio alla ragione? La mente, molto spesso, mente e raggira le emozioni a favore di una razionalità apparentemente “sicura”, ma che quasi mai è in sintonia con la vitalità del corpo e con l’energia delle emozioni.

Conosciamo la dottoressa

A curare questa nuova rubrica del Makkekomiko Blog sarà la dottoressa Emanuela Fasano, che dopo essersi laureata in Psicologia ad indirizzo Clinico e di Comunità nel 2005, l’anno successivo ha intrapreso il percorso di specializzazione in Analisi Bioenergetica (psicoterapia ad indirizzo corporeo) presso la S.I.A.B. (Società Italiana di Analisi Bioenergetica). Ha lavorato in diversi ambiti di disagio psicologico e sociale ed ha collaborato ad un importante progetto sugli attacchi di panico, con il direttore dell’ U.I.A.P. (Unità Italiana Attacchi di Panico). Secondo la sua formazione, nel processo terapeutico l’attenzione è sia sul corpo che sulla mente; rievocare memorie corporee ed elaborarle per sciogliere blocchi e tensioni emotive, è uno degli scopi dell’Analisi Bioenergetica. In questo tipo di approccio, la relazione è più importante della  classica interpretazione. Il concetto di energia è centrale tanto quanto lo è la parte analitica.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...