Barzellette

Pubblicato: 1 novembre 2010 in "SUPPOSTE DI PRESENTE" di Claudio Fois

Numero sessanta                                                                    Lunedì 1 Novembre 2010

L’autore si assume pienamente la responsabilità di quanto appresso riportato e solleva totalmente da qualunque onere il blog che lo ospita.

SUPPOSTE DI PRESENTE

Rubrica di pensieri e parole, riflessioni ed osservazioni sul mondo circostante

con lo scopo di far conoscere ai posteri com’era la nostra epoca e cosa si sono persi.

BARZELLETTE

Cari posteri vengo a Voi con questa mia addirvi…

… anzitutto che domani, 2 Novembre, ricorrono i morti quindi è doveroso mandare un pensiero ed una prece alla dirigenza della Sinistra italiana. E poi che, purtroppo, è davvero difficile se non impossibile evitare di parlare dell’omuncolo di Arcore. L’attenuante per giustificare l’occuparci di una figura tanto esigua e di così immensa povertà interiore è che al Presidente del Consiglio italiano è successa una cosa che rientra a pieno titolo nella catarsi mistica (o nel paranormale, per chi non “crede”).

Come sapete, cari posteri, il Cavaliere è una persona apparentemente felice ma in realtà nella vita (per scarsità di talento ma è la dura selezione del palco) non è riuscito a diventare l’uomo di spettacolo che voleva perciò, preda di una spasmodica dipendenza, è spinto a mettersi continuamente in evidenza cantando, facendo scherzi e soprattutto raccontando compulsivamente storielle in quella che si può definire senza meno una “fame da occhio di bue” (dal nome del riflettore teatrale n.d.a.).

Ebbene, talmente questa cosa gli ha preso la mano che senza accorgersene e sotto gli occhi di tutti l’uomo si è sublimato diventando egli stesso una barzelletta!

Il compimento della trasformazione si è avuto in questi giorni in cui è esploso il “Rubygate” ovvero il caso di una minorenne che Berlusconi ha detto di aver preso a cuore per un affidamento, per l’esattezza la ragazza nelle foto sotto.(Fonte dalla Rete)

 



 

 

 

Ok, sono prevenuto ma credo nella mia tesi: la vita del premier è diventata una barzelletta. Purtroppo, però, è una di quelle che non fanno ridere, dozzinali, scontate, prevedibili, ma la gente non ha molta memoria e spesso neanche più sufficiente spirito critico da distinguere le buone dalle pessime quindi ride lo stesso come per quelle del gorilla del Crodino dove ci dev’essere dietro un preciso progetto perché una scelta così puntuale delle più vecchie e ritrite che esistano non può essere frutto del caso.

Insomma, cari posteri, io penso che questo nuovo “scandalo” non farà cadere il governo (anche se da cittadino lo spero) però, sinceramente, un popolo che ormai è totalmente degradato nella dignità e nell’amor proprio, se non ce l’ha per sé stesso abbia un po’ di rispetto almeno per le barzellette… sembra niente ma può essere la strada per ripartire! Questo, cari posteri, per oggi è tutto.

Con affetto il vostro antenato Claudio Fois


Link consigliato: Moni Ovadia – barzelletta yiddish. (cultura, non volgarità)

http://www.youtube.com/watch?v=DMhaGgMrFcM

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...