Numero settantasei                                                                                        Lunedì 21 febbraio 2011

L’autore si assume pienamente la responsabilità di quanto appresso riportato e solleva totalmente da qualunque onere il blog che lo ospita.

SUPPOSTE DI PRESENTE

Rubrica di pensieri e parole, riflessioni ed osservazioni sul mondo circostante

con lo scopo di far conoscere ai posteri com’era la nostra epoca e cosa si sono persi.

ZALONE FOR PRESIDENT

Cari posteri vengo a Voi con questa mia addirvi…

… una buona novella. Prima però è necessario premettere che in Italia la Sinistra (o meglio il PD o ancora meglio l’Opposizione), in questo momento è come Dio, cioè in molti ci credono ma della sua esistenza non ce n’è la prova certa! E come Dio, lascia fare molto al libero arbitrio senza condizionare alcuno. E come Dio è in cielo, in terra e in ogni luogo, quindi in sostanza è dispersa e frammentata in pulviscolo!

Ebbene, proprio per queste ragioni, fino ad ora la sinistra non ha un leader vero (ed anche i sostenitori iniziano a scarseggiare!) ovvero una persona carismatica e convincente che nelle prossime elezioni possa essere candidato premier e portare lo schieramento alla vittoria. Scartata l’ipotesi di Bersani (attuale segretario di partito) che con la sua dichiarazione: “La Lega non è razzista” ha dimostrato il buon senso ed il realismo di uno che consigliato da Madoff e Calisto Tanzi fa bungee jumping senza elasticone; scartata l’ipotesi di chiunque altro all’interno del PD per manifesti difetti congeniti (ad esempio Rosy Bindi per dimostrare la sua apertura all’eutanasia la eserciterebbe sulla laicità dello Stato. E poi mai più.); scartata anche l’ipotesi del presidente dell’Associazione Masochisti che ha fatto sapere che c’è un limite a tutto!.. Premesso tutto ciò ecco la buona novella di cui parlavo, ossia far sapere al PD che il loro calvario sta per cessare poiché il nome giusto c’è: il condottiero ideale per portare alla vittoria la sinistra alle prossime elezioni (sempre che non vengano definitivamente soppresse prima) altri non può essere che Checco Zalone. Non Luca Medici, il comico che lo interpreta, ma proprio Checco Zalone, il personaggio.

“Che bella giornata”, di cui è protagonista, è un film piuttosto divertente ma il fatto di essere inspiegabilmente diventato il film italiano campione d’incassi di tutti i tempi dimostra ben altro. Proviamo brevemente ad analizzare.

Nel film Checco è colui che si può permettere di sbeffeggiare dal terrorismo internazionale alla Lega ai poteri quali Chiesa e Forze dell’Ordine non solo senza subire conseguenze ma anzi, alla fine, venendo pure premiato con l’Amore.

Nella sua ingenuità scombina l’ordine costituito e nonostante la sua totale assenza di cultura “vince” laddove gli altri falliscono, insomma ci vendica dei soprusi dell’ “Autorità”, e ci riscatta tutti. Per di più facendoci sentire superiori poiché, ignorante irriducibile, è peggiore di noi quindi non ci fa sentire inadeguati. E’ pulito di sentimenti e di cuore e se ogni tanto va fuori dai binari dell’illegalità è solo per la simpatica italica arte di arrangiarsi insita nel suo/nostro DNA. Ben oltre 40 milioni di euro di incasso. E di tutto questo bacino di elettori potenziali, non è il caso di approfittarne?

Insomma cari posteri, io alla sinistra la “dritta” l’ho data: Zalone for president e gli avversari, una risata li seppellirà!

 

Questo, cari posteri, per oggi è tutto. Con affetto

il vostro antenato Claudio Fois

Link consigliati: Checco Zalone in ”La taranta del centrodestra”.

http://www.youtube.com/watch?v=9_eeF5I0Dz4

 

Annunci
commenti
  1. Valentino ha detto:

    letto e approvato.

    Bravo Claudio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...