Numero ottanta                                                                                                Lunedì 21 marzo 2011

L’autore si assume pienamente la responsabilità di quanto appresso riportato e solleva totalmente da qualunque onere il blog che lo ospita.

SUPPOSTE DI PRESENTE

Rubrica di pensieri e parole, riflessioni ed osservazioni sul mondo circostante

con lo scopo di far conoscere ai posteri com’era la nostra epoca e cosa si sono persi.

L’ATOMO FUGGENTE

Cari posteri vengo a Voi con questa mia addirvi…

… della buffissima, assurda paura che gli Italiani hanno del nucleare in questi giorni. Partendo dal flebile presupposto che persino le centrali dell’efficientissimo Giappone hanno subìto danni a causa di un incidente imprevisto (con emissioni radioattive così forti che tutte le loro auto sono orribilmente mutate in modelli Fiat), adesso qui da noi molti temono per il ritorno all’atomo annunciato dal governo.

Con tutto il rispetto per l’opinione e i timori altrui mi si consenta però di sorridere, cari posteri, di fronte agli allarmismi dovuti all’emozione del momento che non tengono conto del più collaudato sistema di sicurezza al mondo di cui nessun altra nazione dispone al pari del nostro Paese, cioè le cazzate!

Calcolando che delle promesse fatte da questo governo non una è stata realizzata, statisticamente abbiamo il cento per cento di sicurezza che le centrali non esisteranno mai quindi ecco che la paura del nucleare in Italia è totalmente infondata.

Cose come il Ponte sullo Stretto, la conclusione della Salerno-Reggio Calabria, l’abbassamento delle tasse, il federalismo sono mera propaganda elettorale o fole raccontate dal povero Silvio Berlusconi alla sua banda di accoliti per rimanere a galla perciò è ovvio che anche le centrali atomiche sono niente altro che una panzana.

Ma casomai non bastasse, il già perfetto sistema di sicurezza è supportato da altrettanti inattaccabili meccanismi collaterali quali il rigetto da parte dalla maggioranza dei cittadini (hanno altre priorità tipo la separazione delle carriere dei giudici!); il rifiuto da parte di tutte le regioni di accogliere gli impianti; la difficoltà di ripartire uniformemente gli appalti tra Mafia, Camorra, ‘Ndrangheta e privati senza scontentare nessuno; la mancanza totale di denaro che per quanto questa Maggioranza ci metta tutta la buona volontà togliendo fondi a Cultura, Ricerca, Scuola Pubblica, Sanità, Forze dell’Ordine, Ambiente, paghette dei ragazzini, cani per i ciechi e cibo per i Panda, comunque soldi non ce ne sono.

Insomma, cari posteri, c’è da dormire sonni tranquilli non solo perché le centrali non si faranno ma perché caso vuole che a breve il dottor Berlusconi Silvio verrà liberato dall’incombenza e dall’onere di guidare questo Paese quindi tra poco potremo beneficiare di un’energia infinita quanto pulita. Tornato a disposizione della comunità e non più costretto ad occuparsi dei suoi processi, si potrà sfruttare la sua incontenibile potenza sessuale che, come risulta dagli atti in mano alla procura, è sì compulsiva e patologica ma appunto praticamente inesauribile. Basterà solo trovare abbastanza Viagra ed un apposito sistema di pulegge per convertire l’energia cinetica dei movimenti d’anca dell’attuale Presidente del Giaciglio e il gioco è fatto.

Comunque, a scanso d’equivoci, a giugno ci sarà un referendum… diciamo no, come nell’87, nel frattempo sprechiamo di meno e spegniamo un po’ di lampadine tanto per un po’ potremo godere della romantica atmosfera data dalla luce verdognola che emana il sushi! Questo, cari posteri, per oggi è tutto. Con affetto

il vostro antenato Claudio Fois

Link consigliato: Beppe Grillo sul nucleare.

http://www.youtube.com/watch?v=Av-kDM-n4S4&feature=player_embedded

 

Annunci
commenti
  1. annalisa ha detto:

    E si potrà sfruttare con le stesse pulegge anche l’energia cinetica di tutti quelli che hanno assunto il suo movimento d’anca a principio guida del Galateo di ogni uomo, italiano, degno di questo nome. Poi si potrebbero inventare anche delle altre pulegge, direi telepatiche, in grado di trasformare in altrettanta energia i pensieri morbosi, gli sguardi e le battute tra uomini che si sprigionano ogni volta che passa una donna d’aspetto più o meno gradevole come se non ne avessero mai vista una in tutta la loro mediocre esistenza. Uno stato di ansia irrefrenabile che potrebbe anch’esso essere ampiamente riconvertito in energia. Il tutto poi potrebbere avere anche un valido utilizzo come compost.
    Per chi volesse saperne di più:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Compost

  2. Claudio Fois ha detto:

    Mizzica! Perfetto. Sicuramente è più facile sfruttare quell’energia che cambiare la mantalità degli italici “masculi” per cui con questa fonte l’Italia sarebbe la prima potenza mondiale!
    Grazie. Ciao!
    Claudio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...