Numero centouno                                                                                            Lunedì 26 settembre 2011

L’autore si assume pienamente la responsabilità di quanto appresso riportato e solleva totalmente da qualunque onere il blog che lo ospita.

SUPPOSTE DI PRESENTE

Rubrica di pensieri e parole, riflessioni ed osservazioni sul mondo circostante

con lo scopo di far conoscere ai posteri com’era la nostra epoca e cosa si sono persi. 

PIU’ VELOCI DELLA LUCE

E dunque, cari posteri…

In questi giorni l’Italia è stata scossa da varie notizie che hanno un po’ mosso questa nostra ormai trita routine fatta di corruttori, mignotte, spie, ladri, grassatori, reati impuniti, Minzolini asserviti e spread impennati a cui siamo ormai assuefatti e, perché no, anche un po’ affezionati tanto da dire all’estero: “No, niente… siamo caduti dalle scale”.

La prima notizia che ha sconvolto l’opinione pubblica è stata la diffusione di una lista in cui comparivano dei politici presunti gay occulti. Tra questi c’era anche Maurizio Gasparri che appena ha visto il suo nome, pur non credendoci, a scanso d’equivoci ha iniziato a darsi del lei per non avere troppa confidenza con un frocio.

Dallo stesso sito pare che a breve verrà diffusa una lista di politici negri inconfessati.

Un’altra notizia che ha monopolizzato la Nazione per alcune ore è stata la possibile caduta di alcuni pezzi di un satellite artificiale nel Nord Italia. In molti hanno sperato che centrasse l’obiettivo giusto per fargli esalare l’ultimo rutto ma ciò non è accaduto un po’ perché il navigatore dell’apparecchio era impostato su “Padania”, quindi un obiettivo inesistente, un po’ perché alla fine anche il frammento di un rottame ha avuto ribrezzo a posarsi sul nostro territorio e se ne andato a morire in Canada.

Infine, tutto d’un tratto, cari posteri, su tutti i media è risuonata la notizia che dal Cern di Ginevra alcuni neutrini hanno raggiunto i laboratori del Gran Sasso ad una velocità superiore a quella della luce (contando tra l’altro gli inevitabili rallentamenti ed intoppi subìti non appena entrati in territorio italiano). Ma ancora più sorprendente è stato che la velocità è raddoppiata al momento di andarsene dall’Italia verso la Svizzera, dopo aver visto in che condizioni era il Paese.

Ai vostri tempi, ormai, la velocità della luce sarà quella a cui vanno coloro che guidano col cappello, ma in quest’epoca la scoperta ha fatto scalpore, anche se i dati devono essere confermati perché ci sono misteri su cui la scienza deve fare chiarezza, uno fra tutti la reale esistenza dei ricercatori italiani, altrimenti chiamati i “ricercatori di Dio”, nomignolo derivato dalle loro soventi imprecazioni per i tagli dei fondi alla ricerca.

Ora, cari posteri, se l’evento verrà confermato non solo il mondo della fisica teorica verrà messo in discussione ma anche quello reale pertanto, grazie a questa scoperta, andremo ad una velocità superiore a quella della luce, sì, ma il punto è: per andare dove? Andremo più velocemente verso le sentenze prima che i reati vadano in prescrizione? Usciremo immantinente dalla farsa italiana prima di entrare nella tragedia greca? Lasceremo in un battibaleno alle spalle questo squallido, miserabile ventennio? Bruceremo le tappe cambiando il profilo su Facebook da “periferia del Vaticano” a “Stato civile”?..

Non ci resta che sperare altrimenti, be’, va be’, tra le altre notizie c’è anche quella del sangue di San Gennaro che s’è sciolto e quella è una certezza, mica scienza!

Questo, cari posteri, per oggi è tutto. Con affetto

il vostro antenato Claudio Fois

Link consigliato: Omaggio ad uno che più veloce della luce ci andava davvero!

http://www.youtube.com/watch?v=KzZP2vdRP0s&feature=related

Annunci
commenti
  1. ilgattosilver ha detto:

    Chuck Norriss ha scavato il tunnel con i calci rotanti. 45 milioni di euro era il conto del calzolaio.

  2. Claudio Fois ha detto:

    Magari di calci rotanti ne sono avanzati per darli nelle terga alla Gelmini e a chi ce l’ha messa… Chiediamo, non si sa mai, al limite ci dice di no! Ciao, grazie. Claudio

  3. GabrieleManili ha detto:

    Bellissima “No…niente, siamo caduti dalle scale”. Rende perfettamente l’idea. Grande Claudio, gran bel pezzo. Un saluto.

  4. Valentino ha detto:

    Quella di Gasparri che si dà del lei è meravigliosa.

    ciao Claudio, come vedi ogni tanto passo e do una sbirciatina

    • Claudio Fois ha detto:

      Ciao e ben ritrovatoa! Allora forse tornano anche le “pallonate”… Anche io ogni tanto sono andato a sbirciare ma ancora non avevano ripreso. A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...