Archivio per luglio, 2012

Numero 4                                                                                                             Mercoledì 18 Luglio 2012

MAKKE Post

 Rubrica dedicata alla terapia medica di riabilitazione che con pratici consigli permette di utilizzare in modo autonomo mezzi fisici come la ginnastica e il massaggio.

L’ascolto del nostro corpo

( Dott.ssa Laura Vinciguerra )

Salve a tutti,

Lo scorso lunedì a Villa Sciarra alla fine dello spettacolo del Makkekomico una ragazza che aveva assistito allo spettacolo mi ha dato lo spunto per fare questo IV post. Mi raccontava di una sua situazione stressante che sta vivendo nelle mura domestiche e che, svegliandosi una mattina con dolori e rigidità al tratto cervicale, si ascoltò e si chiese cosa fare. L’immediata risposta fu un pianto liberatorio di circa 2 ore che gli fece subito passare i dolori e, aggiungo io, far tornare il sorriso! Di questo breve racconto, vorrei mettere in evidenza la parola “ascolto”.

Abbiamo mai ascoltato i messaggi del nostro corpo soprattutto in situazioni stressanti e con conseguenti dolori (cervicali o lombari)?

E’ importante avere la consapevolezza di ciò che accade all’interno del nostro corpo, al “dialogo” fra esperienza esteriore e interiore riferito alla persona nel suo insieme. Consideriamo per un attimo quanto tempo dedichiamo a sentirci bene nel nostro corpo e quanto spesso comunichiamo con noi stessi. Il corpo ha un proprio modo di funzionare e un proprio modo di dirci che cosa sta succedendo al suo interno, il nostro compito principale è imparare ad ascoltarlo.

Vi propongo un piccolo esercizio di circa 15 minuti: il riposo costruttivo.

  • Sdraiatevi supini sul pavimento e chiudete gli occhi (possibilmente in un luogo silenzioso).
  • Piegate le ginocchia e appoggiate i piedi sul pavimento distanziando tra loro ginocchi e piedi.
  • Appoggiate comodamente le braccia sul pavimento, palmo delle mani rivolte verso l’alto e rilassatevi abbandonandovi alla forza di gravità.
  • Cercate di sentire il vostro respiro e come reagisce tutto il corpo.
  • Lasciate che tutti gli organi si riposino all’interno della struttura scheletrica, che il cervello si riposi nel cranio, che gli occhi galleggino nelle orbite, che le spalle si abbandonino sul pavimento, che il peso degli arti inferiori si scarichino nei piedi e negli acetaboli (nell’anca).
  • Lasciate che il tratto lombare si muova contro il pavimento. Lasciate cadere la mandibola in modo che la bocca si schiuda sentendo l’aria che entra dal naso ed esce dalla bocca in un soffio leggero.
  • Rilassate le gambe.

Quando il corpo viene lasciato esercitare il suo peso senza opporsi alla forza di gravità, i dischi intervertebrali, soprattutto lombari, risultano meno compressi e la colonna vertebrale incomincia ad estendersi.

Il “riposo costruttivo” è un efficace posizione di riallineamento del corpo e, se praticato per almeno 5 min. prima di coricarsi, potrebbe consentirvi di dormire liberi dalle tensioni accumulate durante il giorno.

Buon “ascolto” e buon riposo!

Caldissimi saluti                                                                                                   Dott.ssa Laura Vinciguerra

Annunci

Ed ecco riciclato il cattivo umore!

Grande successo il 2 luglio per la prima del MAKKEKOMIKO a Villa Sciarra. Tanti sono stati i comici che si sono alternati sul palco presentati da Mago Mancini e Francesca Ceci  come Annalisa Aglioti, attrice comica che interpreta il personaggio della “Moglie Modello” più volte vista a Zelig Off. Sergio Viglianese (Gasparetto di Zelig) Fabian Grutt (Made in Sud) Sergio Giuffrida, Gianluca Irti, Filippo Giardina, Pietro Sparacino (Colorado Caffè) Leo Sartogo, Michele di Stio, Giovanni Perfetto, Serafino Iorli, Angela De Prisco,

Ecco come promesso durante la prima serata del MAKKEKOMIKO a Villa Sciarra le battute che con i suggerimenti dati dal pubblico e scritti nelle schede che ha ricevuto prima di accomodarsi e riconsegnato prima che lo spettacolo iniziasse.

BATTUTE DEL RICICLAGGIO! 

Villa Sciarra il 2 luglio 2012

1) Non sono di cattivo umore.

Battuta: “Anche io non sono mai di cattivo umore, a meno che non mi sia richiesto”. (Moglie modello)

2) Giorgiana scrive: Mi rende di cattivo umore il caldo e ho la pressione bassa.

 Battuta: “Ti consiglio di andare dal gommista” (Annalisa)

 3) Roberto scrive: Mi rende di cattivo umore il troppo caldo e non posso andare al mare per problemi di lavoro.

Battuta: “E che problema c’è, vieni all’officina che ti metto l’aria condizionata, ‘so 500 euro, anzi no ‘so 1000, anzi 1500…..  che è colpa mia se il caldo aumenta?” (Gasparetto)

4) Otto scrive:  Mi rendono di cattivo umore gli abbaglianti in autostrada.

Battuta: “Non ti preoccupare auto che abbaja non morde!” (Mago Mancini)

5) Aurora scrive: Mi rende di cattivo umore il mio capo ufficio che è stronzo.

Battuta:  “Prova a prenderlo dal verso giusto, dal’altro capo” (Annalisa)

Battuta: “Chissà quante altre qualità!” (Mago Mancini)

6) Sebastiano scrive: Mi rende di cattivo umore una giornata storta… 

Battuta: “Raddrizzala!” (Mago Mancini)

 7) Sara scrive: Mi rende di cattivo umore il fatto che mio marito non si riprende più per la sconfitta dell’Italia con la Spagna.

Battuta: “Prova a fargli sfogare il suo cattivo umore su di te, come ha sempre fatto, per aiutarlo per qualche giorno mettiti a parlare in spagnolo e balla il flamenco.” (Moglie modello)

8) Anna scrive: Mi rende di cattivo umore il mio capo ufficio, alle volte è insopportabile.

Battuta: “Il mio capo ufficio, alle volte è così insopportabile che se fossi io il mio capo ufficio mi licenzierei!” (Mago Mancini)

9) Marco scrive: Mi rende di cattivo umore chi non ha fiducia:

 Battuta: “L’ultima volta che mia madre si è fidata di mio padre sono nato io!” (Mago Mancini)

10) Isabella scrive: Mi rende di cattivo umore la nuova metro B:

Battuta: “La nuova metropolitana costa sempre di più, ormai ha nettamente superato il costo del deodorante… sarà per questo che in metro la gente non usa il deodorante?” (Gianluca Irti)

 11) Carlo scrive: Mi rende di cattivo umore mia suocera:

 Battuta: “Mia suocera non è riciclabile, è come le scorie nucleari, nessuno le vuole vicino casa!” (Gianluca Irti)

12) Federico scrive: Mi rendono di cattivo umore le dichiarazioni di Travaglio.

Battuta: “Travaglio quando lei va in televisione scoppia sempre qualche casino, chiudono le trasmissioni, mandano via i conduttori… Travaglio non ha mai pensato di andare a Porta a Porta?” (Maurizio Crozza)

13) Laura scrive: Mi rendono di cattivo umore le poche ferie.

Battuta: Lavora così tanto che non si porta il lavoro a casa ma direttamente la casa al lavoro! (Mago Mancini)

14) Massimo scrive: Sto talmente di buon umore che se poi mi passa è colpa vostra! Impossibile!

15) Micaela scrive: Mi rendono di cattivo umore gli scleri tra inquiline e le interminabili file alla posta.

Battuta:  “ Tra inquiline: “Perché devo andare sempre io a pagare le bollette alla posta?”. “ Perché ce pò ‘sta!… ce pò ‘sta!” (Mago Mancini)

E poi sono tante altre le cose che vi rendono di cattivo umore: Loredana dice i lavoori di ristrutturazione e il trasloco, Fabio dice l’IMU, poi c’è che dice l’ex marito, la stronzaggine, il rinvio di un atto, le teste di minchia e gli egoisti, i colleghi di lavoro arroganti e saccenti, una delusione, le distanze, la Lazio, i 10 euri del biglietto per vedere il Makkekomiko, la sorella, la moglie, le zanzare, i lavori che non finiscono mai… tanti sono gli argomenti da riciclare… ma già venire al MAKKEKOMIKO è un buon modo per non pensarci!

E continueremo a lavorar sulle schede… sono tantissime aggiungeremo nuove battute alla lista.

Noi vi aspettiamo lunedì 9 con grandi sorprese e novità.

Dal 2 luglio al 13 Agosto

Tutti i lunedì

Villa Sciarra

Ingressi: Via Calandrelli, 23 – Via delle Mura Gianicolensi

Ore 21,00

Costo del biglietto: posto unico 10 euro.

Info e prenotazioni: 06 5755482 – 339 6098268

MAKKEKOMIKO A VILLA SCIARRA 2012

Arrabbiato perché quest’anno hai accumulato più debiti che giorni di ferie? Triste e solo perché il tuo fidanzato/a ha fatto il cambio di stagione e ti ha messo tra le cose invernali?  Assillato da una montagna di problemi che non vuole andare da Maometto? Sconsolato perché non puoi più permetterti una vacanza oltre il raccordo?

Non ti buttare giù, vieni al Makkekomiko! Portaci il tuo cattivio umore, noi lo ricicliamo in risata pulita!

Tutti i lunedì sera alle ore 21 dal 2 luglio al 13 agosto nella fresca corince del parco di Villa Sciarra, uno spettacolo di cabaret sempre diverso con i comici del Makkekomiko.

Chi tra il pubblico avrà bisogno di riciclare il suo cattivo umore potrà scrivere il proprio stato d’animo su un foglietto e metterlo in uno degli appositi contenitori. I comici durante lo spettacolo proveranno a scrivere delle battute per trasformarlo nell’energia alternativa del buon umore!

Il Makkekomiko è un laboratorio di scrittura comica per professionisti fondato sette anni fa da Mago Mancini che dopo l’esperienza pluriennale con Serena Dandini e la sua Fattoria dei Comici, ha sentito il bisogno di creare una “palestra” dove lui per primo potesse sperimentare con altri comici la scrittura di nuovi testi e nuove battute.

Ogni lunedì Mago Mancini presenterà uno spettacolo sempre nuovo con tanti ospiti comici provenienti da tutta Italia. Oltre a lui, protagonista della serata sarà Annalisa Aglioti, attrice comica che interpreta il personaggio della “Moglie Modello” più volte vista a Zelig Off.

Insieme a loro sul palco tantissimi comici straordinari che questa estate al servizio del pubblico diventeranno operatori ecologici del buon umore: Sergio Viglianese (Gasparetto di Zelig) Rocco Ciarmoli ( il Gigolò di Zelig) Fabian Grutt (Made in Sud) Sergio Giuffrida, Gianluca Irti, Filippo Giardina, Pietro Sparacino (Colorado Caffè) Marco Passiglia, Oscar Biglia, Leo Sartogo, Michele di Stio, Giovanni Perfetto, Serafino Iorli, Angela De Prisco, e poi ancora Francesco Damiano (Giallorenzo di Zelig), Noi delle scarpe diverse (Zelig Off) e tanti altri ospiti a sorpresa.

Il Makkekomiko tutti i lunedì vedrà anche la partecipazione straordinaria di Marco Falaguasta nell’inedita veste di monologhista comico. A lui va un particolare ringraziamento per aver creduto e dato fiducia al nostro progetto e aver voluto condividere lo stesso palco di Villa Sciarra con  la sua compagnia “ Bona la prima” che da quindici anni diverte il pubblico dell’estate romana con le sue irresistibili commedie.

Dal 2 luglio al 13 Agosto

Tutti i lunedì

Villa Sciarra

Ingressi: Via Calandrelli, 23 – Via delle Mura Gianicolensi

Ore 21,00

Costo del biglietto: posto unico 10 euro.

Info e prenotazioni: 06 5755482 – 339 6098268