Posts contrassegnato dai tag ‘Masturbazione’

Numero settantaquattro                                                                               Lunedì 7 febbraio 2011

L’autore si assume pienamente la responsabilità di quanto appresso riportato e solleva totalmente da qualunque onere il blog che lo ospita.

 

SUPPOSTE DI PRESENTE

Rubrica di pensieri e parole, riflessioni ed osservazioni sul mondo circostante

con lo scopo di far conoscere ai posteri com’era la nostra epoca e cosa si sono persi.

MASTURBAZIONE

Cari posteri vengo a Voi con questa mia addirvi…

… di un deputato del PdL, tale Simeone Di Cagno Abbrescia, che durante la votazione per la fiducia al ministro Bondi esplorava con il proprio I-Pad un sito di escort. Evidentemente cercava una sostituzione degna nel caso Bondi fosse stato sfiduciato!

A guardare da fuori il nostro Paese (e gli osservatori stranieri lo fanno spesso con i loro figli minacciandoli che se non mangiano tutta la pappa diventano cittadini italiani) sembrerebbe che la tradizionale italica focosità in questo periodo sia ancor più accesa tanto che se qualcuno inventasse un dispositivo per convertire il movimento dei lombi in energia, il Kuwait chiuderebbe. Invece, per dovere di cronaca nei vostri confronti, cari posteri, dobbiamo assolutamente rettificare poiché la pratica che in questo momento va per la maggiore in Italia non è il rapporto sessuale completo ma le pippe.

Ebbene si, cari posteri, premesso che l’onanismo è una delle più belle invenzioni che sia mai stata concepita dalla multinazionale degli orologi da polso con la ricarica a movimento, il fatto è che la masturbazione è seducente a tal punto che si rischia poi di accontentarsi solo di quella ed attualmente a livello di scontro di ideologie in Italia pare che siamo messi così.

Da un po’ di anni a questa parte, soprattutto da quando Facebook è diventato più indispensabile di un bagno a meno di dieci metri per Cristina Chiabotto, gli italiani si sono sostanzialmente bloccati in due fazioni e chiunque esprima un’opinione si trova immancabilmente a parlare a chi e con chi è già d’accordo (più di un cacciatore che ha osato affacciarsi in un gruppo anticaccia su Facebook, già al secondo post era stato impalato con erbe officinali e poi infuso in una tisana calmante).

Quando il Presidente del Consiglio interviene telefonicamente in una trasmissione televisiva per insultare il conduttore, ovviamente non pensa di convincere chi gli è contro ma parla ai “suoi” che già sono convinti e che anche se lo vedessero in ceppi remare nella pancia di un galeone direbbero che è una vittima. Insomma proprio come nella masturbazione non si cerca uno scambio con l’ “altro”, anzi lo si rifugge proprio.

E’ bellissimo ascoltare Saviano che arringa la folla e ringraziare il cielo che esista (sia la folla che Saviano) ed è bellissimo vedere Michael Moore che dice la verità sull’11 settembre o Sabina Guzzanti che rivela lo squallore e le magagne della ricostruzione dell’Aquila però poi la sensazione è che tutto resti come prima, che nulla si muova…

Ecco, cari posteri, questo è quanto vi dovevo perché in voi non si creasse un’errata percezione in merito alla pratica sessuale degli italiani in questo periodo anche se è sempre meglio il sesso solitario che niente del tutto e non è detto che tra un po’ non si esca dal bagno e si faccia riposare la mano!

Questo, cari posteri, per oggi è tutto. Con affetto

il vostro antenato Claudio Fois

P.S. ad onor del vero il Popolo Viola propone azioni ed iniziative pratiche che se non sono proprio “sesso” hanno almeno l’aspetto di “petting intenso”!

Link consigliati: scena da “Anything else” e “Io e Annie”– di Woody Allen.

Annunci