COMUNICATO STAMPA

FESTIVAL NAZIONALE DELLA COMICITA’ DEL

MAKKEKOMIKO

Lunedì 11 giugno 2018

Teatro dell’Angelo

Vi hanno mai detto “Ma che ti ridi?” e voi presi dall’imbarazzo non avete saputo cosa rispondere? Lunedì 11 giugno 2018, alle 21:00, al Teatro dell’Angelo di Roma si riderà a crepapelle e nessuno verrà giudicato per le proprie risate!

Ad essere giudicati saranno i dodici comici che dopo aver superato quattro giorni di selezioni tra più di quaranta comici provenienti da tutta Italia, si sfideranno nella finalissima del Festival Nazionale della Comicità del Makkekomiko, il “Makketiridi”.

L’obiettivo del Festival, patrocinato dalla Regione Lazio, è di ricercare tra i partecipanti la creatività, l’originalità, il rigore che sono alla base della professione del comico.

Un vero e proprio talent live show in cui oltre al voto del pubblico sarà determinante anche quello espresso dalla giuria tecnica formata da comici professionisti, giornalisti, autori televisivi e radiofonici e agenzie di spettacolo.

Nella serata condotta da Alessandro Mago Mancini, ideatore e fondatore del Makkekomiko, il laboratorio di scrittura per soli professionisti, verranno assegnati premi alla carriera a comici che si sono distinti per le loro qualità e per il loro inpegno nel campo artistico. Il festival vedrà anche la partecipazione di tanti ospiti noti al grande pubblico come Sergio Viglianese, Annalisa Aglioti, e dei comici del martedì del Makkekomiko: Marco Passiglia, Angela De Prisco, Oscar Biglia, Michele Di Stio, Antonio Catalano, Fabrizio Mazzeo vincitore della 2^ edizione del Makketiridi, Gianluca Giugliarelli, Claudio Sciara vincitore della 2^ edizione del Makketiridi, Gli Stonfiss.

A giudicare i finalisti e a decretare il miglior comico ci sarà oltre il giudizio inappellabile del pubblico anche quello di una giuria tecnica composta da Michela Andreozzi, Max Vado, Ketty Roselli e Marco Terenzi e agenzie di spettacolo, tra cui la Sosia e Pistoia, una delle agenzie di attori comici più prestigiose del panorama nazionale.

Madrina della serata la giornalista e direttore del Roma Web Fest, Janet De Nardis.

Il Festival Nazionale della Comicità, vuole essere un punto di riferimento della comicità italiana, scoprendo e valorizzando giovani talenti che dimostrino non solo le proprie capacità nel coinvolgere e nel divertire il pubblico, ma anche l’attitudine alla disciplina e allo studio che sono alla base di una comicità pulita e originale.

I premi del festival sono infatti mirati allo studio e alla formazione artistica dei comici che risulteranno vincitori della serata.

Siamo sicuri, che il pubblico che l’11 giugno si recherà presso il Teatro dell’Angelo non rimpiangerà di non essere rimasto in casa a fare zapping col telecomando davanti al forno a microonde!

Lunedì 11 giugno 2018 è un giorno perfetto per ridere!

Ufficio Stampa Thinkfull

Makketiridi

Festival Nazionale del Cabaret

Lunedì 11 giugno ore 21,00

Teatro

Costo del biglietto: Posto unico 10,00 euro + 1,00 euro di prevendita

Prenotazioni e prevendite online

Teatro dell’Angelo

Via Simone de Saint Bon n°19, Roma

06.37513571 – 06.37514258

Annunci

FESTIVAL NAZIONALE della COMICITA’ del MAKKEKOMIKO 3^ ed.

Finalità e obiettivo del Festival:

L’obiettivo e la finalità del Festival Nazionale del Comicità del Makkekomiko sono di ricercare tra i partecipanti la creatività, l’originalità, il rigore che sono alla base della professione del comico.

L’Accento Teatro di Roma e il Makkekomiko, indicono il Festival Nazionale della Comicità del Makkekomiko 3^ edizione.

La giuria sarà composta dal pubblico e da una giuria tecnica formata da comici professionisti, giornalisti, autori televisivi e radiofonici.

PREMI

I premi sono mirati allo studio e alla formazione artistica e professionale del comico cabarettista.

1° Il premio della giuria tecnica:

  • La comica o il comico premiato dalla giuria tecnica vincerà la somma di 450,00 euro che gli verranno corrisposti in serate e durante le manifestazioni coordinate dagli organizzatori del Festival, inoltre riceverà inotre una targa premio.

Oppure.

  • Una borsa di studio. La comica o il comico premiato dalla giuria tecnica vincerà una borsa di studio all’estero. Il vincitore riceverà: due biglietti aerei A/R per un fine settimana a Londra (alloggio per una notte), più due biglietti d’ingresso in un locale di cabaret della città. Si avrà così la possibilità di scoprire e studiare altre tipologie di comicità diverse da quella italiana.

(Questo premio non è a scelta ma disponibilità dei voli e del periodo)

2° Il premio del pubblico:

  • La comica o il comico premiato dalla giuria popolare, vincerà l’utilizzo dell’Accento Teatro per uno spettacolo comico di cabaret, per due giorni (uno di allestimento e prove, uno di spettacolo). L’incasso delle serate sarà tutto del vincitore (tolte le spese minime del teatro, riconosciute in 70,00 euro giornaliere)! Le date sono da concordare con la disponibilità dell’Accento Teatro, www.accentoteatro.it. Riceverà inotre anche una targa premio.

3° Il premio giovane promessa (giuria tecnica):

  • Borsa di studio. La comica o il comico premiato dalla giuria tecnica avrà la possibilità di studiare un anno al corso di scrittura comica del Makkekomiko stagione 2017 – 2018 gratuitamente. Riceverà inotre anche una targa premio.

4° Il premio al miglior testo.

  • La comica o il comico premiato dalla giuria tecnica, vincerà una targa premio.

REGOLAMENTO

Alle selezioni del concorso possono partecipare tutti: comiche e comici, monologhisti o in duo e in trio.

Non potrà partecipare al Festival chi ha già vinto un premio nelle precedenti edizioni.

Per partecipare alle selezioni del Festival Nazionale della Comicità del Makkekomiko 3^ ed. 2018, tutti gli artisti interessati, dovranno comunicare la loro partecipazione compilando la scheda di adesione che potrà essere richiesta a: info@makkekomiko.it ed inviarla entro e non oltre il giorno 23 maggio 2018.

Per essere ammessi inoltre al Festival i partecipanti dovranno inviare un link video di max 5 minuti di una loro esibizione a: info@makkekomiko.it

Oppure possono scegliere di esibirsi durante una delle serate del Makkekomiko il lunedì o il martedì sempre presso l’Accento Teatro.

L’iscrizione al Festival Nazionale della Comicità del Makkekomiko 3^ ed. 2018 é gratuita.

Il Festival si terrà a Roma il 6, 7, 8, 9, giugno 2018, presso l’Accento Teatro sede del Makkekomiko e l’ 11 giugno 2018 ci sarà la finale in un teatro ancora da definire. Alla finale del concorso, che sarà l’11 giugno 2018, parteciperanno in qualità di concorrenti solamente i quattro (ed eventuali parimerito) selezionati dal pubblico e dalla giuria tecnica da ogni serata di semifinale, che sarà il 6, 7, 8, 9, giugno 2018, i finalisti in totale saranno 15.

Tutti i partecipanti al Festival presenteranno la loro performance che non dovrà superare il tempo massimo di 7 minuti garantendo l’originalità dei pezzi proposti e assumendosi la piena responsabilità dei contenuti della propria esibizione. Si può ironizzare su qualsiasi argomento, gruppi o persone, purché non sia politicamente scorretto, quindi non sia razzista, omofobo, antisemita, maschilista e offensivo per categorie, gruppi e persone. Al comico si richiede di non utilizzare nessuna forma di volgarità persistente. Il monologo può contenere sì “parolacce” purché siano giustificate e funzionali al messaggio che il testo vuole dare o che il personaggio sta interpretando, senza dover usare “mezzucci” che sminuirebbero lo stile e la qualità del Makkekomiko.

continua…

RICHIEDI IL RESTO DEL BANDO E LA SCHEDA DI ISCRIZIONE A : info@makkekomiko.it

A PIEDI NUDI SUL PALCO
Con Oscar Biglia e la partecipazione di Francesco Lorenzetti.

Amici del Makkekomiko, vi segnaliamo a grande richiesta, lo spettacolo di Oscar Biglia già noto alle cronache del Cabaret per la sua verve comica e il suo grande talento di intrattenitore.

Nel nuovo spettacolo, “A piedi nudi sul palco”, già il titolo ci fa immaginare come se il protagonista voglia mettersi a nudo, sarà per questo che fa tanto ridere?

Oscar Biglia vanta molte ore di palco e come i più abili piloti d’aereo, promette che vi porterà a destinazione e appena atterrati l’applauso sarà naturale!

A piedi Nudi sul palco
Con Oscar Biglia e la partecipazione di Francesco Lorenzetti
Accento Teatro
Via Gustavo Bianchi 12a
16 e 17 marzo ore 21:00
18 marzo ore 18:30

Perdersi questo spettacolo è come perdersi l’ultimo episodio di “Il trono di spade” con l’unica differenza che l’ultimo episodio lo puoi rivedere in streaming, questo spettacolo no! 😀

Per prenotare scrivi a info@makkekomiko.it

Grazie.

Corso di Teatro e Comicità
“VISKOMIKA”
Accento Teatro & Makkekomiko.

Avere uno spiccato desiderio di fare teatro e di salire su di un palcoscenico a volte non basta, ci vogliono gli strumenti giusti. Il più delle volte però questo desiderio è incontrollabile e si rischia di sprecarlo per cui è necessario dargli una forma, una struttura.
Per questo motivo grazie al metodo e agli strumenti di questo NUOVO corso di Teatro e Comicità dell’Accento Teatro e del Makkekomiko riusciremo a trovare il giusto equilibrio.
Chi ha deciso di intraprendere questo percorso sa che non è cosa facile, ma ha dalla sua la certezza che se s’impegnerà con il giusto sacrificio il risultato che né otterrà sarà più che gratificante.
Il nuovo corso non è solo finalizzato alla messa in scena di uno spettacolo a gennaio e di uno spettacolo a giugno, ma anche a far conoscere ed apprezzare ancora di più ai partecipanti il teatro come luogo e simbolo di cultura attraverso la passione degli insegnanti ed i loro insegnamenti.
Questo nuovo corso dell’Accento Teatro è divertente, originale e creativo perché fonde in un unico corso, Recitazione e Comicità.

Il corso è diretto da Alessandro (Mago) Mancini, che è anche l’insegnate di scrittura comica e cabaret. Gli altri insegnanti sono: Federica Festa docente di teatro e commedia dell’arte. Sabrina Dodaro, docente di dizione e voce e Angela De Prisco, insegnante di Yoga Della Risata.
Il corso inizierà mercoledì 04 Ottobre 2016 dalle 20:00 con inizio dalle 20,30 fino alle 23.00 presso l’Accento Teatro di Roma in via Gustavo Bianchi 12a nel quartiere Testaccio.

Gli Insegnanti

Federica Festa: Ad otto anni al suo primo saggio scolastico, il suo compagno di banco, Mario, le ha detto: “Tu sei portata!”
Da allora Federica Festa vuole essere Giulietta shakespeariana e nell’attesa fa teatro come attrice-autrice. Per questo s’è laureata in Storia del teatro all’Università La Sapienza, ha studiato con  N. Karpov e D. Manfredini, poi è sbocciata alla Fattoria dei comici di Serena Dandini e al laboratorio Zelig di Firenze. Ha insistito cocciuta collaborando come attrice con Remondi e Caporossi, Dacia Maraini, Ennio Coltorti, Mario Martone e soprattutto con Carlo Vattelapesca (?!).
Come autrice ha vinto molti premi tra cui il Napoli drammaturgia in festival 2004 e il premio Fersen 2010, Il premio Femina Ridens 2006 come migliore comica italiana, come attrice il Premio Vittorio Mezzogiorno migliore attrice emergente italiana, ma come cuoca lasciamo perdere… E’ stata Santa Pazienza per la trasmissione comica La settima Dimensione su La7. Lavora come clown in ospedale presso Soccorso Clown, insegna recitazione agli adulti e ai bambini, ha  insegnato presso la Scuola di Drammaturgia diretta da Dacia Maraini, ha pubblicato il saggio Teatro proibito per Editoria e Spettacolo, e fa regie teatrali, ma di Giulietta neanche l’ombra.  Per saperne di più visita il suo sito: www.federicafesta.it

 Alessandro Mancini: Alessandro Mancini, in arte Mago Mancini, è un istrione dello spettacolo, infatti è un abile prestigiatore, un simpatico comico, un bravo attore, un elegante presentatore, un fine autore ma soprattutto non rifiuta mai la buona cucina.
Da tredici anni gestisce l’Accento Teatro, insieme ad altri tre soci ed è il direttore artistico e fondatore del Makkekomiko, il laboratorio comico e di scrittura per soli professionisti.
Come attore si forma con un seminario diretto da Dario Fò.
Nel 2001 Serena Dandini lo considera ormai pronto come comico, per la Fattoria dei Comici, il gruppo di comici che Serena ha portato in televisione con la trasmissione B.R.A, Braccia Rubate all’Agricoltura, in onda per 2 anni su Rai 3.
Come autore scrive per Marco Falaguasta, Angela De Prisco. Collabora ai testi per Sergio Viglianese.

Angela De Prisco: Attrice, comica. La sua formazione teatrale ha inizio nel secolo scorso, nel lontano 1996, sotto la guida del maestro Antonio Casagrande. Con lui inizia a muovere i primi passi sulle tavole del palcoscenico partecipando a varie produzioni teatrali con la sua regia. Qualche anno dopo, dalla Campania con furore si trasferisce a Roma , dove si diploma all’Accademia di Teatro Integrato Internazionale, e si diploma anche in Arte Teatro Terapia. Circa sette anni fa da’ sfogo alla sua predisposizione per la comicità avvicinandosi al mondo del cabaret frequentando il tempio della comicita’ per eccellenza, il ” Makkekomiko “. Realizza ben due spettacoli di cabaret. Da qualche anno ha consapevolizzato che il suo desiderio piu’ profondo e’ quello di aiutare le persone facendole ridere. E visto che ha imparato a farlo con il cabaret dando alle persone un valido motivo per ridere a suon di battute, ha deciso di approfondire il mondo della risata avvicinandosi allo Yoga della Risata  per far ridere le persone senza un motivo. Ridiamo insieme senza un perché!

Che cos’e’ lo Yoga della Risata
Lo Yoga della risata e’ una pratica unica che combina la risata incondizionata con la respirazione yogica (Pranayama). Tutti possono ridere senza bisogno di comicita’, barzellette o commedie.
Lo Yoga della risata va oltre il puro ridere. Con la pratica regolare, si sviluppa un atteggiamento mentale positivo che aiuta la gente ad attraversare le avversita’ o i momenti in cui e’ proprio difficile ridere fisicamente. Porta a dei cambiamenti inaspettati che sono :
* Un cambiamento dello stato mentale “amo/prendo/sono egoista” allo stato mentale “amo/mi prendo cura/dono, con un aumento dell’empatia e della compassione tra i membri del gruppo e verso gli altri, in generale.
* Fornisce la capacita’ di ridere per cose che, un tempo, ci avrebbero solo causato stress o rabbia, con un nuovo senso di perdono.
I benefici dello Yoga della Risata sono molteplici, i motivi per cui praticarlo sono molteplici, soprattuto per chi come noi fa un lavoro o si accinge a fare un lavoro che e’ fonte e causa di notevole stress.

Sabrina Dodaro: Studia e si perfeziona con Gianni Diotajuti, Pino Manzari, Antonio Pierfederici, Anatolj Vassiliev, Raoul Manso, Daniela Boensch, Franco Però, Dominique De Fazio, Valeria Campo.  Come attrice ha lavorato con Lina Wertmuller, Lando Buzzanca, Paola Tedesco, Luigi Squarzina, Valeria Valeri, Giancarlo Zanetti, Ivano De Matteo, Carlo Fineschi, Giuseppe Marini, Marcello Cotugno, Ugo Chiti, Attilio.
Oltre alla recitazione, si dedica all’insegnamento della dizione presso l’Accademia Europea d’Arte Drammatica di Roma.

Il metodo: il metodo di dizione che ha messo a punto dopo molti anni di insegnamento della dizione fonde disciplina, improvvisazione e tecnica, ritmo e fantasia per raggiungere il duplice obiettivo di essere efficace e di rendere questa materia meno pesante rispetto ad un approccio di tipo “classico”. Attraverso un training fisico-vocale (una buona dizione deve essere verificata e perfezionata in movimento altrimenti rischia di essere solo un “abito” posticcio) l’allievo è spinto ad abbandonare il controllo razionale della situazione per lasciar fluire liberamente l’articolazione. Egli affronta esercizi e virtuosismi vocali di difficoltà via via crescente, pensati per eliminare in profondità i difetti della dizione e per ottenere un corretto livello di energia nella comunicazione.
Ha pubblicato il libro di dizione e fonetica “Il Sipario della Parola”, con prefazione di Stefano Bartezzaghi (edito da CISU UNIVERSITARIA), nel quale introduce il suo metodo.

Argomenti trattati durante il laboratorio

  • Approccio con il palcoscenico.
  • Training di riscaldamento creativo.
  • Rilassamento individuale e di gruppo.
  • Relazione con lo spazio scenico e con gli altri.
  • Mimica facciale ed espressività corporea.
  • Respirazione diaframmatica ed uso della voce.
  • Elementi di dizione.
  • Il lavoro dal testo al personaggio.
  • Riscaldamento corpo-voce.
  • Yoga Della Risata.
  • Improvvisazione libera e guidata, individuale e di gruppo.
  • Nozioni di cultura teatrale (indicazioni di testi teatrali e storia del Teatro).
  • Scrittura creativa comica (scrittura di monologhi, sketch e in gruppo).
  • Tecniche di creazione e sviluppo di situazioni comiche e di cabaret, visive e di testo.
  • Elementi di scenotecnica, illuminotecnica e strutture teatrali.
  • Scelta di uno o più testi per l’elaborazione di una performance da presentare
  • al pubblico come evento conclusivo del laboratorio.
  • Visione guidata di spettacoli teatrali e materiale audiovisivo.

L’obiettivo del corso è quello di fornire all’allievo degli strumenti necessari per poter andare in scena e non solo: stimoli per approfondire i propri interessi teatrali e culturali, sviluppare competenze nell’improvvisazione e nella scrittura comica, la possibilità di esprimersi ed integrarsi all’interno del gruppo tramite un percorso condiviso. Tutto ciò tramite un disegno delineato: la forza del lavoro di gruppo migliorerà le caratteristiche, doti e peculiarità del singolo e viceversa.
Ai partecipanti viene richiesto un impegno ed una partecipazione costante per poter ottenere nel miglior modo possibile buoni risultati, è necessario studiare e prepararsi anche a casa per non perdere le nozioni date dagli insegnanti durante il corso.
Informazioni generali e costi

  • Il gruppo ottimale sarà di 10/12 persone.
  • La durata del corso è divisa in due sessioni per un totale di otto mesi (da Ottobre a fine Maggio).
  • Il giorno delle lezioni è il mercoledì dalle 20:00 con inizio alle 20:30 fino alle 23:00.
  • Gli spettacoli saranno due, il primo a gennaio e l’ultimo a fine maggio/giugno.
  • Verso fine corso intensificheremo le serate per le prove in vista del saggio/spettacolo.
  • I nostri allievi avranno inoltre la possibilità di usufruire di biglietti cortesia (2,00 euro) ad ogni spettacolo prodotto dall’Accento Teatro, la possibilità di andare a vedere spettacoli teatrali in altri teatri a prezzi speciali (Novità) e la tessera associativa annuale dell’Accento Teatro gratis.
Contatti
L’Accento Teatro di Roma è in via Gustavo Bianchi 12a, zona Testaccio.

Alessandro Mancini

Cell: 392 0280837

Per info sui costi scrivere a: info@makkekomiko.it

 

 

COMUNICATO STAMPA.
FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET DEL MAKKEKOMIKO

Ti hanno mai detto: “Ma che ti ridi?” e tu preso dall’imbarazzo non hai saputo cosa rispondere? Beh lunedì 12 giugno 2017 alle 21,00 al Teatro Olimpico di Roma potrai ridere a crepapelle e nessuno ti giudicherà male!
Anzi, ad essere giudicati saranno quindici giovani comici che dopo aver superato tre giorni di selezioni tra più di quaranta cabarettisti provenienti da tutta Italia come: gli A4 (Giardina Marco, Di Fusco Alessia, Davide Di Meglio), Ayroldi Nicolò, Balzano Michele, Bernardini Marco, Calia Mariangela, Celani Giovanni, Ciotola Giorgia, Di Filippo Lorenzo, Di Francesco Alessandro, Fiorenza Alessandro, Giannini Marco, Giuseppe Germinario, Huliselan Albert, i Poi ve lo dico (Marco D’Angelo e Manuel Plini), Ibba Alessandro, Macaro Manuela, Maccioni Gustavo, Macrì Valentina, Magini Valerio, Mastroianni Pierpaolo, Mattia Cirelli, Maura e Satariale, Mazzeo Fabrizio, Michele Ventriglia, Migliore Milena, Nardozi Lele, Palmiero Michele, Paris Enrico, Pellegrino Stefania, Peretto Ivan, Pirco Gabriel, Proietti Luca, Serboli Daniele, Sparacino Paolo, Tilocca Fabio, Vespa Luisanna, Viglianese Sara, Vincis Marco. Si sfideranno nella finalissima del Festival Nazionale del Cabaret del Makkekomiko, il “Makketiridi”.
L’obiettivo del Festival, patrocinato dalla Regione Lazio, è di ricercare tra i partecipanti la creatività, l’originalità, il rigore che sono alla base della professione del comico.
Un vero e proprio talent live show in cui oltre al voto del pubblico sarà determinante anche quello espresso dalla giuria tecnica formata da comici professionisti, giornalisti come Ernesto Assante di Repubblica, autori televisivi e radiofonici e agenzie di spettacolo, tra cui la Sosia e Pistoia, una delle agenzie di attori comici più prestigiose del panorama nazionale.
La serata condotta da Alessandro Mago Mancini, ideatore e fondatore del Makkekomiko, il laboratorio di scrittura per soli professionisti avrà la supervisione autorale di Marco Terenzi autore di molti programmi legati alla comicità, ultimo “Facciamo che lo ero” di Virginia Raffaele. Il festival vedrà anche la partecipazione di tanti ospiti noti al grande pubblico come Max Giusti, Sergio Viglianese, Dado e Annalisa Aglioti.
L’idea è che realizzare un Festival Nazionale del Cabaret a Roma, possa diventare un punto di riferimento della comicità italiana, scoprendo e valorizzando giovani talenti che dimostrino non solo capacità di coinvolgere e divertire il pubblico ma anche attitudine alla disciplina e allo studio che sono alla base di una comicità pulita e originale.
I premi del festival sono infatti mirati allo studio e alla formazione artistica dei comici che risulteranno vincitori della serata.
Siamo sicuri, caro pubblico, che se verrete il 12 giugno al teatro Olimpico, non rimpiangerete di non essere rimasti in casa a fare zapping col telecomando davanti al forno a microonde.
Lunedì 12 giugno è un giorno perfetto per ridere!

“Makketiridi”
Festival Nazionale del Cabaret
Lunedì 12 giugno ore 21,00
Teatro Olimpico
Costo del biglietto: Posto unico 10,00 euro
Prenotazioni e vendite online: www.teatroolimpico.it

Marchio Makekomiko copia

Presenta
Corso di scrittura comica del Makkekomiko
Stagione 2016 – 2017 (V° anno)

Scrivere per la tv, ma anche no!


Avere uno spiccato senso dell’umorismo a volte non basta, ci vogliono gli strumenti giusti. Il più delle volte però questo senso dell’umorismo è incontrollabile e si rischia di sprecarlo per cui è necessario dargli una forma, una struttura. Per questo motivo grazie al metodo e agli strumenti di questo corso del Makkekomiko riusciremo a trovare il giusto equilibrio.
Chi ha deciso di fare il “mestiere del comico”, sa che non è cosa facile, ma ha dalla sua la certezza che se s’impegnerà con il giusto sacrificio il risultato che né otterrà sarà più che gratificante.
Il NUOVO corso è finalizzato alla scrittura di un monologo comico che di un personaggio, efficace e divertente adatto per la televisione, il live, il teatro, e qualsiasi posto dove ci sia un pubblico.

 

Se sei interessato, scrivici! 

Contatti: info@makkekomiko.it

MAKKETIRIDI

 Festival Nazionale di Cabaret del Makkekomiko
1^ ed. 2016

Dal 2 al 5 giugno 2016 si è tenuto a Roma, presso l’Accento Teatro il 1° Festival Nazionale del Cabaret del Makkekomiko, il MAKKETIRIDI. 
Trentatré sono stati i comici che da tutta Italia hanno partecipato al Festival, undici a semifinale, sedici sono i comici passati alla finale e quattro i premi assegnati.

In scena Giovanni Celani

In scena Giovanni Celani

L’organizzatore e l’ideatore del Festival, Alessandro (Mago) Mancini, nonché papà e fondatore del Makkekomiko, ha avuto sempre chiaro l’obiettivo e la finalità del Festival del Cabaret, ricercare tra i partecipanti la creatività, l’originalità, il rigore che sono alla base della professione del comico.
Le selezioni sono iniziate a novembre 2015 e nella sede del Makkekomiko sono arrivati tantissimi video da tutta Italia e chi poteva si è esibito durante gli spettacoli del martedì dei comici professionisti del Makkekomiko presso l’Accento Teatro che da undici anni non manca un appuntamento. La particolarità del festival è stata che partecipare come concorrente, valeva partecipare ad un casting di provini per la trasmissione Italia’s Got Talent in onda su Sky Uno e in contemporanea su TV8. A votare i comici ogni sera oltre il pubblico, c’era una giuria tecnica ogni volta diversa, come l’attrice comica Annalisa Aglioti ( la moglie modello di Colorado Cafè), Gianluca Bomprezzi (Sceneggiatore cinematografico: “Matrimonio al Sud”, “Baciato dalla fortuna”, “A Natale mi sposo”) Pietro Sparacino (Satiriasi, Le Iene), Filippo Giardina (fondatore di Satiriasi, Nemico Pubblico), presidente di giuria Marco Terenzi (Autore: Ottovolante, Radio 2, Dario Cassini, Virginia Raffaele, Dado).

La giuria della Finale: Da sinistra, Pietro Sparacino, Filippo Giardina, io e Claudio Fois

La giuria della Finale: Da sinistra, Pietro Sparacino, Filippo Giardina, io e Claudio Fois

Ogni sera prima dello spoglio a divertire il pubblico la comicità di Angela De Prisco, comica di Salerno trapiantata a Roma da più di venti anni. A vincere la finale e ritirare i premi sono stati: Valerio Magini 4° premio “Miglior Testo” assegnato dalla giuria tecnica. Giorgia Ciotola parimerito con Fabrizio Mazzeo 3° premio “Giovane promessa” assegnato dalla giuria tecnica.

Vincitore 4° premio, beccato a festeggiare per le vie di Roma, Valerio Magini.

Vincitore 4° premio, beccato a festeggiare per le vie di Roma, Valerio Magini.

I vincitori del 2° premio: da Sinistra Mastroianni Pierpaolo e Giorgia Ciotola, io.

I vincitori del 2° premio: da Sinistra Mastroianni Pierpaolo e Giorgia Ciotola, io.

2° premio “Premio del pubblico” assegnato dal pubblico a Pierpaolo Mastroianni a parimerito ancora con Giorgia Ciotola, 1° premio “Giuria tecnica” assegnato appunto dalla giuria tecnica a Claudio Sciara.

I vincitori con il presidente di Giuria Marco Terenzi.

I vincitori con il presidente di Giuria Marco Terenzi.

 

I vincitori: da sinistra Fabrizio Mazzeo, Giorgia Ciotola, io, Claudio Sciara

I vincitori: da sinistra Fabrizio Mazzeo, Giorgia Ciotola, io, Claudio Sciara

 

 

 

Un rigraziamento speciale va a tutti i comici che hanno dato al Makkekomiko fiducia e stima: Balzano Michele, Barone Michela, Bernardini Marco, Blumetti Ginaluca, Caccamo Salvatore, Calia Mariangela, Celani Giovanni, Ciotola Giorgia, D’Onofrio Angela, Di Francesco Alessandro, Febbo Marco, Germinario Giuseppe, Giannini Marco, Macaro Manuela, Maccioni Gustavo, Magini Valerio, Mastroianni Pierpaolo, Mazzeo Fabrizio, Melis Federico, Muscetta Umberto, Nardi Graziano, Nardozi Lele, Paolacci Damiano, Paris Enrico, Peretto Ivan, Proietti Luca, Schillirò Andrea, Sciara Claudio, Serboli Daniele, Sparacino Paolo, Tortorella Francesco, Vespa Luisanna, Vincis Marco. Grazie a chi ha dato una mano dietro le quinte, ricordiamo anche il pubblico meraviglioso che numeroso ha deciso di trascorrere con noi serate piene di risate. L’appuntamento è per giugno dell’anno prossimo e la promessa che facciamo e che sicuramente manterremo è quella di fare meglio, ma dal 4 ottobre 2016 riprenderanno i nostri spettacoli dal vivo se verrete a trovarci vi facciamo ridere.

Alessandro Mago Mancini